Onur Kandemir

Omicidio di famiglia a Etten-Leur: La polizia arresta padre Onur Kandemir

La storia del delitto d'onore

caret-down caret-up caret-left caret-right
Nonna, madre e due figli
nato: 1956, 1989, 2014, 2018
assassinato: 28 marzo 2020
Residenza: Etten-Leur
L'origine: Olandese con genitori turchi
Bambini: 2
Perpetratore: Onur Kandemir (33 anni)
Sabato 29 marzo 2020 intorno alle 18.15 la polizia ha trovato i corpi senza vita dell'interprete turco in pensione Hikmet Kandemir (64 anni), della nuora Gulcan Kandemir e del figlio Atakan Kandemir (6 anni) e della figlia Deniz Kandemir (2 anni) in una casa sul Dasseburcht a Etten-Leur.
Onur Kandemir
Sospetto è Onur Kandemir, nato e cresciuto a Etten-Leur (33 anni). Secondo gli abitanti del luogo è un uomo amichevole e si dice che si sia trasferito da sua madre qualche mese fa. È stato emesso un mandato di arresto in cui le autorità esprimono la loro preoccupazione per il benessere psicologico di questo quattro volte sospettato di omicidio. Onur Kandemir sarebbe un pericolo per gli altri e per se stesso.

Le voci che circolano sulla violenza domestica, un reporter turco delinea il seguente scenario: Quando gli amici di Hikmet Kandemir non sono riusciti a raggiungerla, hanno inviato un messaggio al figlio Onur Kandemir. In risposta ha inviato fotografie della madre, della moglie e dei figli e ha scritto: "sono molto malati, non possono parlare (o parlare)". L'incidente è stato immediatamente denunciato alla polizia. Entrarono in casa e scoprirono quattro corpi e stabilirono che Onur Kandemir non era più raggiungibile per telefono e probabilmente era fuggito.

Una vicina ci dice che le case hanno dei muretti e che non sente i bambini da venerdì sera.

Un incontro per i residenti locali a Etten-Leur purtroppo non può essere organizzato a causa dei divieti di raccolta imposti per limitare la diffusione del coronavirus. Le persone che ne hanno bisogno possono quindi ricevere un aiuto psicologico per telefono.

La famiglia era nota alla moschea locale. La moschea offriva anche aiuto e assistenza.

Il 31 marzo Onur Kandemir è stato arrestato a Etten-Leur dopo essere stato riconosciuto da diverse persone come sospettato di omicidio ricercato. La polizia spera che Onur Kandemir possa fornire loro maggiori informazioni sulle sue motivazioni.

Siamo felici con gli indizi! Per un'e-mail direttamente a noi si può semplicemente clicca qui

Omicidio d’onore a Sana’a: 3 giovani costringono la sorella Esbah (16 anni) a bere veleno

La storia del delitto d'onore

Esbah
nato: 2004
assassinato:
Residenza: Sana'a
Origine: Yemen
Bambini: nessuno
Perpetratori: i suoi fratelli (25, ?, ?, ?) e il padre (?)
Lo Yemen non è stato un bel paese in cui le donne abbiano vissuto per molti decenni a causa della guerra, della scarsità di cibo e delle leggi sulla tutela dei minori. Le organizzazioni femminili yemenite sostengono ora, seguendo l'esempio della Siria, che i delitti d'onore non dovrebbero più essere visti come una circostanza difendibile, ma piuttosto come un'aggravante per combattere efficacemente questo fenomeno e proteggere meglio le giovani donne dalla violenza sull'onore del loro partner, padre, fratelli o nipoti.

"Abolire le leggi sulla tutela"
La richiesta di rimuovere immediatamente le attuali leggi sulla tutela dal codice penale segue nuove scioccanti rivelazioni nel caso dell'omicidio della sedicenne Esbah di Sanaa, 16 anni, avvelenata e impiccata dai suoi fratelli per ordine del padre. I colpevoli fanno riferimento alle leggi sulla tutela e confidano che i giudici rispetteranno queste leggi e quindi presto imporranno loro una punizione bassa o addirittura nessuna punizione.

Le organizzazioni femministe sottolineano che l'Unione Europea obbliga la polizia e la magistratura degli Stati membri a perseguire tutti i colpevoli nel caso di un delitto d'onore sulla base di una storia giusta e vera, al fine di combattere il fenomeno in modo efficace, perché la scarsa probabilità percepita che i colpevoli siano catturati dalle autorità ha un ruolo anche nel commissionare un omicidio in questo caso.

Ricostruzione martirio Esbah
Attivisti locali nel distretto di Sa'fan vicino alla capitale yemenita hanno riferito che alcune donne presenti al funerale di Isbah hanno notato lividi su diverse parti del corpo e lo hanno riferito alle autorità.

Quando la polizia ha iniziato a indagare sul caso, ha trovato sui cellulari dei fratelli video e fotografie molto incriminanti che provano che hanno effettivamente aggredito e ucciso la sorella.

La tortura è stata fatta con un ferro da stiro e trattenendo il cibo prima di essere costretta a bere puro spirito. I fratelli si sono trasmessi le fotografie delle percosse l'un l'altro e al padre, probabilmente non pensando mai che il filmato sarebbe mai stato usato come prova contro di loro in un processo in cui sarebbero state richieste gravi punizioni.

Dopo la morte della madre di Esbah, si dice che il padre l'abbia tenuta lontana dall'istruzione scolastica e che sia stata occupata a raccogliere legna e a coltivare.

La famiglia ha affermato che Esbah si è impiccata di sua spontanea volontà, ma i detective non credono a questa storia.

In Yemen si può uccidere una donna senza punizione se ...
Dopo aver commesso un macabro omicidio, aver mentito agli investigatori e aver messo in imbarazzo la nazione a livello internazionale, i colpevoli hanno chiesto al tribunale di non punirli severamente perché Esbah, secondo le loro storie, era innamorata di un uomo e quindi l'omicidio avrebbe dovuto essere condonato dai giudici in base alle leggi sulla tutela.

Le ricerche forensi mostrano che la sedicenne Esbah è morta vergine, per sottolineare ancora una volta quanto sia stata offesa dai suoi stessi parenti.

Esbah, Maab e Samiha
Le organizzazioni femministe sottolineano che il caso di Esbah non è un caso isolato e che nello Yemen ci sono molti casi simili di giovani donne che sono state orribilmente assassinate dai loro parenti per motivi d'onore.

Le organizzazioni femministe sperano che in futuro le donne siano meglio protette dai membri della famiglia che commettono crimini d'onore contro di loro abolendo le leggi sulla tutela.

Gli omicidi d'onore nello Yemen, come in molti altri paesi, dovrebbero diventare un'aggravante piuttosto che una circostanza attenuante.

Uno dei fratelli è già stato rilasciato
Il filmato molto incriminante e tutte le dichiarazioni dei testimoni non sono stati sufficienti alle autorità di Sa'fan per trattenere uno dei fratelli e sua moglie. Il fratello avrebbe aiutato nell'omicidio e la moglie avrebbe cercato di giustificare gli effetti della tortura diffondendo storie inventate.

Siamo felici con gli indizi! Per un'e-mail direttamente a noi si può semplicemente clicca qui

I 3 peggiori insabbiamenti dei delitti d’onore della nostra storia

Per noi è il nostro compito più importante aiutare le persone che si lamentano nei social media del fatto che le autorità hanno coperto i delitti d'onore, perché crediamo che i delitti d'onore debbano essere sempre trattati dalle autorità nel rispetto delle leggi e dei regolamenti per combattere il fenomeno.

Ampio procedimento penale in caso di delitti d’onore

Le direttive giudiziarie dell’Unione europea impongono alle autorità di polizia e giudiziarie degli Stati membri di perseguire gli autori dei delitti d’onore su vasta scala.

Tutte le persone che hanno avuto un ruolo sullo sfondo di un omicidio con l’obiettivo di ripristinare un senso dell’onore violato o di rendere impossibile uno scenario in cui potrebbe verificarsi una perdita della faccia, dovrebbero essere portate in giudizio dalle autorità senza vergogna sulla base dei fatti reali del caso.

Come organizzazione, abbiamo 3 casi di informatori in sospeso che hanno attirato l’attenzione della popolazione sul fatto che le autorità proteggono alcuni autori di delitti d’onore ignorando sistematicamente tutte le prove dei delitti d’onore e diverse segnalazioni.

1. Narges Achikzei da Zeist (3770 giorni Paesi Bassi)

Narges Achikzei

Il 7 dicembre 2009, la bella studentessa afghana Narges Achikzei (23 anni) sarà bruciata viva da Aryan Rostai, sorella di un amico di Narges, al suo fidanzato Haroen Mehraban, a Zeist in Olanda.

I residenti locali dicono che la donna si è sposata in un matrimonio informale musulmano e ha vissuto con l’uomo che si dice si sia ufficialmente sposata due settimane dopo l’omicidio.

La polizia e la giustizia conoscevano Narges Achikzei e Haroen Mehraban a causa dell’escalation della loro disputa legale con Ralph Geissen, l’ex datore di lavoro della donna. Entrambe le parti hanno sporto denuncia.

L’ex datore di lavoro ha accusato Narges Achikzei, Haroen Mehraban e il loro avvocato Ruijzendaal di aver consacrato un matrimonio musulmano informale, minaccia, frode, estorsione, false dichiarazioni e calunnie.

Narges Achikzei, Sahar Achikzei, Haroen Mehraban e il loro avvocato Ruijzendaal hanno accusato l’ex datore di lavoro di stalking per e-mail, calunnia e diffamazione, sostenendo di non conoscere “Narges Mehraban e suo marito”, contro il quale sono state presentate almeno 60 accuse di frode su Internet.

Tuttavia, alcune settimane prima dell’omicidio, le vittime del truffatore N. Mehraban, che si erano riunite sul sito web “Contro la frode su Internet”, sapevano che la data di nascita del truffatore Narges Mehraban era la stessa di quella di Narges Achikzei, perché una delle vittime aveva ottenuto i dati personali della banca attraverso la polizia.

Un procuratore aveva persino un incontro con Narges Achikzei e il suo avvocato Ruijzendaal nel suo ordine del giorno per discutere la loro causa per diffamazione contro il loro ex datore di lavoro quando Narges Achikzei fu liquidato.

Un detective anonimo, coinvolto nell’indagine per omicidio, ha informato onestamente i media attraverso una breve intervista a una stazione radio. Ha dichiarato: “La donna è vittima di un delitto d’onore e di un’estorsione aziendale!

Questa citazione è stata probabilmente adottata da diverse società di media e utilizzata come base per cinque servizi giornalistici in cui l’omicidio è stato collegato a un delitto d’onore come movente. La famiglia e gli amici di Narges Achikzei hanno logicamente reagito con forza alla notizia e hanno negato che l’onore fosse il movente dell’omicidio. Secondo la sua famiglia e i suoi amici, Achikzei di Nagar era la ragazza più felice del mondo e aveva un solo nemico: il suo ex datore di lavoro Ralph Geissen.

Il portavoce della polizia Thomas Aling ha spiegato di essere a conoscenza dei motivi più comunemente citati per l’omicidio dell’Achikzei di Nargue, come i delitti d’onore, il ricatto di una società e una disputa legale completamente escalation, ma che un motivo completamente diverso, come un rivale d’amore geloso, potrebbe anche essere una possibilità.

In televisione, le autorità hanno chiesto alla popolazione di aiutarli a trovare il giusto movente per l’omicidio. E’ stato esplicitamente dichiarato che non era necessario chiamare la polizia per segnalare il conflitto legale in cui era coinvolto Narges Achikzei. Un conflitto che, secondo i portavoce della polizia, non ha nulla a che vedere con il loro background islamico.

Successivamente, gli investigatori olandesi hanno negato di aver attirato l’attenzione dei media sul fatto che Narges Achikzei è stato vittima di un delitto d’onore durante la fase iniziale dell’indagine sull’omicidio. Il caposquadra ha persino giurato alla televisione nazionale che non c’erano prove di un delitto d’onore e che la famiglia di Narges non aveva nulla a che fare con questo.

Si dice che il caposquadra abbia persino detto ai commissari dell’omicidio che l’ex datore di lavoro di Narges Achikzei frustra l’indagine sull’omicidio con le sue pubblicazioni su Internet.

Le decisioni finali del tribunale stabiliscono che mezz’ora prima dell’omicidio, il colpevole, Aryan Rostai, ha fatto visita per la prima volta ai genitori di Narges Achikzei, che vivono un po’ più avanti nella stessa strada.

A causa della condotta completamente corrotta della polizia zenista e della procura olandese, l’omicidio di Narges Achikzei è ora ufficialmente un omicidio senza movente, poiché il colpevole, Aryan Rostai, ha contraddetto la gelosia in tutte le udienze e i motivi più frequentemente menzionati, come il delitto d’onore, il ricatto di una società e una disputa legale completamente aggravata, non sono stati discussi dalla polizia e dalla procura.

Aryan Rostai ha detto di non essere innamorata di Haroen Mehraban e di non essere gelosa dell’Achikzei di Nage. Secondo il suo avvocato Ausma, l’accusa non ha potuto provare il motivo della gelosia, quindi deve essere qualcos’altro.

I funzionari coinvolti nell’escalation della causa di Narges Achikzie si sono successivamente sentiti insultati perché Ralph Geissen aveva avvertito tutti che gli agenti di polizia Zeist avevano deliberatamente coperto un delitto d’onore e più di 60 rapporti per coprire le proprie azioni corrotte prima dell’omicidio di Narges Achikzei. Sulla base di un verbale ufficiale insultato, l’accusa ha avviato un procedimento penale contro Ralph Geissen per presunta calunnia, diffamazione e insulto ai funzionari. Questo procedimento penale sarà presto portato dinanzi alla Corte d’appello di Arnhem-Leeuwarden. Qui trovate la convocazione della Procura della Repubblica.

L’Ispettorato Giudiziario e della Sicurezza ritiene che la Corte d’Appello possa giudicare in modo imparziale e senza interventi da parte sua se si tratta del peggiore caso di insabbiamento della nostra storia o se si tratta di un caso di calunnia, diffamazione e insulto ai funzionari secondo le dichiarazioni ufficiali degli agenti di polizia colpevoli.

2. Saroj Mahila da Rajasthan (814 giorni हिन्दी)

Saroj Mahila

Il 10 gennaio 2018, il corpo di un agente di polizia di nome Saroj Mahila (24 anni) viene ritrovato in circostanze sospette. Si sarebbe impiccata secondo le storie della sua famiglia.

Secondo il suo fidanzato Hemant Mohanpuriya, nessuna di queste storie è vera e Saroj, secondo lui, non voleva partecipare a un matrimonio forzato e per questo è stata punita dalla sua stessa famiglia.

Poiché anche i fratelli di Saroj lavorano per la polizia, la polizia del Rajasthan non ha indagato professionalmente su questo caso, ma ha trattato l’omicidio come un suicidio.

La vittima Saroj aveva denunciato la sua famiglia a un comitato di donne a Jaipur il 27 novembre 2017. La sua famiglia l’aveva costretta a vivere con un uomo con cui era sposata quando aveva 2,5 anni e mezzo.

Saroj si rifiutò di andare con l’uomo e dichiarò che voleva sposare un uomo di sua scelta e chiese protezione alla sua famiglia.

Il Comitato delle donne l’aveva sistemata in un dormitorio a Jaipur. Qualche giorno dopo suo fratello Shivlal, un alto funzionario di polizia, venne a Jaipur e promise alle autorità di non costringerla ad avere una relazione.

Il 12 dicembre 2017, Saroj è stata mandata a casa con suo fratello. Il 10 gennaio 2018 è stata trovata appesa al ventilatore a soffitto della sua casa in presenza della sua famiglia.

Il fratello di Saroj aveva intentato una causa contro Hemant Mohanpuriya per cosiddetta calunnia, diffamazione e calunnia perché Hemant l’aveva descritta come responsabile dell’omicidio in una pubblicità e su Internet.

Il presidente della Commissione giudiziaria Prakash Tatia ha deciso nell’ottobre 2019 che il governo indiano dovrebbe pagare un risarcimento simbolico di 1.500 euro all’informatore Hemant Mohanpuriya come segno di riconoscimento per i suoi instancabili sforzi per rendere giustizia alla vittima e per le difficoltà che ha vissuto a causa delle azioni di polizia.

3. Deeksha Gupta da Up (231 giorni India)

Deeksha Gupta

Deeksha Gupta (24 anni) ha studiato all’università ed era innamorata di un suo compagno di studi. L’amore era reciproco e volevano sposarsi.

Entrambi hanno parlato con i loro genitori dei loro progetti di matrimonio. I genitori del ragazzo erano d’accordo, ma i genitori della ragazza non lo volevano. Erano totalmente contro il loro amore. Deeksha ha cercato spesso di convincerla che è importante voler sposare un uomo di sua scelta, ma non erano d’accordo e le hanno detto che non doveva più avere contatti con il ragazzo.

Quando i genitori di Deeksha e altri membri della famiglia scoprirono nel febbraio 2019 che Deeksha aveva ancora contatti con questo ragazzo, rinchiusero Deeksha nella loro casa. L’hanno costretta a rinunciare al suo programma di studio e ai progetti di ricerca e non le è stato permesso di avere alcun contatto con gli altri.

Deeksha non ha accettato di rompere con il suo ragazzo. Poi i membri della famiglia hanno deciso di ucciderla. Avevano il porto d’armi. Il 16 agosto, Deeksha è stato colpito due volte.

Quando i vicini hanno sentito gli spari, Deeksha giaceva morto sul pavimento. Ai vicini è stato detto che la ragazza si è suicidata, ma come si può suicidarsi sparandosi due volte? Poi hanno chiesto ai loro vicini di aiutarli e di proteggerla dalla polizia e dai media.

I vicini hanno ascoltato. Nessuno ha chiamato la polizia. Invece, sono andati alla loro cremazione, due ore dopo il loro omicidio. Non avevano legno secco per la cremazione, così hanno usato benzina, e i resti non bruciati sono stati gettati in un fiume per distruggere tutte le prove.

A causa dell’attenzione dei social media, la polizia ha contattato la famiglia in qualche modo, ma ormai era troppo tardi. I familiari hanno reagito come se non fosse successo nulla di grave, la ragazza ha sofferto di diarrea ed è morta di diarrea. Si tratta quindi di una morte naturale e non verrà avviato alcun procedimento penale. Avevano raccolto ogni tipo di documento falso sulla sua malattia.

Conclusione: cultura dell’occultamento e favoritismi

Le ragioni per cui la polizia e i pubblici ministeri a volte scelgono di trattare segretamente un delitto d’onore in senso legale come se fosse un suicidio, una tragedia familiare o un crimine passionale sono probabilmente legate all’influenza (politica) dall’alto, alla corruzione diffusa, all’alta pressione lavorativa e alla cultura dell’insabbiamento.

Se i potenziali killer d’onore sanno di vivere in un paese con autorità che chiudono un occhio sui delitti d’onore, il numero dei delitti d’onore in quel paese aumenterà a causa delle scarse possibilità di essere catturati.

L’obiettivo principale dell’UE nell’adottare la direttiva giudiziaria per garantire che tutti i delitti d’onore siano sempre perseguiti su vasta scala è quello di ridurre il numero di delitti d’onore all’interno dell’UE.

Se le autorità all’interno dell’UE rispettano le leggi e i regolamenti e se i delitti d’onore sono sempre perseguiti su vasta scala, allora le probabilità percepite dei colpevoli di essere catturati aumenteranno, e non si può escludere che alcuni si astengano addirittura dal commettere delitti d’onore, perché un’ampia azione penale contro l’intero gruppo di colpevoli porterà loro un’intera montagna di miseria che non vogliono.

Ci battiamo per la giustizia delle vittime dei delitti d’onore, e poiché la polizia è nostra avversaria, non è insolito che gli affari di copertura si trascinino per molti anni prima che le autorità ammettano finalmente di aver coperto un delitto d’onore secondo tutte le accuse, si scusino e trattino l’omicidio secondo la legge e i regolamenti.

Aiutateci a indagare sugli insabbiamenti

Siete a conoscenza di un delitto d’onore coperto dalle autorità che è anche peggiore dei casi sulla nostra lista? Poi contattaci, e vedremo come possiamo dimostrare che le vittime hanno ragione in questo caso.

Storia di omicidio d’onore: Donna incinta strangolata e bruciata ad Haarlem

La historia del asesinato por honor

Donna incinta
nato: 1977
strangolato / bruciato: 11 settembre 2019
Residenza: Haarlem (Olanda Settentrionale)
L'origine: Afghanistan
Bambini: 3 (2, 5 e 7 anni)
Perpetratore: il marito Bashir K. (44 anni)
Bashir K. vive più di 15 anni nei Paesi Bassi e lavora come tassista.

Mercoledì sera dell'11 settembre 2019 si sentiranno esplosioni in un appartamento in Rudolf Steinerstraat ad Haarlem e l'appartamento è in fiamme, causando l'evacuazione di 48 case.

Bashir K. era in piedi più in fondo alla strada a guardare mentre i soccorritori erano impegnati. Dopo essersi identificato come l'occupante della casa bruciata, la polizia lo ha arrestato come sospettato di incendio doloso. L'accusa è stata poi estesa all'omicidio dopo che i resti della moglie sono stati trovati e identificati nella casa bruciata.

Secondo gli abitanti del luogo, l'uomo ha dato fuoco alla moglie incinta di 7 mesi in camera da letto perché doveva avere un'altra ragazza o perché pensava di non essere l'uomo responsabile della gravidanza perché non avevano fatto sesso da molto tempo. Avrebbe messo i loro 3 figli comuni con suo fratello prima dell'attacco.

Bashir K. non sembra spiegare molto. L'accusa sostiene di aver ipotizzato uno scenario in cui la donna incinta è stata strangolata da Bashir K. e che poi ha dato fuoco all'appartamento.

Siamo felici con gli indizi! Per un'e-mail direttamente a noi si può semplicemente clicca qui

Cronologia: Maab (10 anni) è stata torturata e uccisa dal padre Noah Ali Saleh Al Yemeni (33 anni)


 

Il pubblico ministero olandese corrotto nega la vittima dei delitti d’onore Narges Achikzei

La pubblica accusa olandese corrotta conosceva Narges Achikzei e il suo uomo musulmano informale Haroen Mehraban a causa dei loro rapporti alla stazione di polizia Zeist contro di me come suo ex datore di lavoro. Quando Narges Achikzei è stato dato alle fiamme dalla sorella di un amico di Haroen Mehraban e mi ha erroneamente indicato come un probabile colpevole/cliente, le autorità hanno negato l'onore uccidendo la vittima Narges Achikzei perché la sua storia non corrisponde ad un'immagine positiva della polizia di Zeist, della Procura olandese, dell'Islam e dei rifugiati afghani che volevano.

Gli intrecci legali che circondano la vittima di omicidio Narges Achikzei in una cronologia

Narges Achikzei, che è stato dato alle fiamme, e il suo fidanzato hanno avuto un violento conflitto con l'ex datore di lavoro della donna di Utrecht, 32 anni. La famiglia è associata a pratiche fraudolente. In ogni caso, sono stati accusati da una persona ferita. Lo stesso è stato convocato in tribunale una settimana dopo l'omicidio da incendio in relazione alla calunnia. Per molto tempo si dice che abbia inviato e-mail alla donna - un'ex operaia - e danneggiato il suo onore e il suo buon nome.

È molto probabile che questo conflitto abbia avuto un ruolo nella morte crudele. Il pubblico ministero non vuole mai rispondere alle domande sul contenuto del conflitto giuridico. E' chiaro che il conflitto ha esercitato una forte pressione sugli Achikzei e sulle altre parti coinvolte.

Polizia Zeist sotto pressione: sospetto di aver coperto i delitti d’onore nell’omicidio di Narges Achikzei a seguito di un incendio

Nel caso dei delitti d'onore, è inevitabile che le dichiarazioni siano fatte con l'accento sul ripristino dell'onore; ciò non significa che tutte le dichiarazioni siano vere. Abbiamo inserito 200 dichiarazioni contraddittorie sull'omicidio dello Zeist in un diagramma. Ufficialmente, l'omicidio a fuoco di Narges Achikzei è un omicidio senza motivo, perché i giudici hanno respinto il motivo di gelosia inventato. Sulla base della nostra indagine, questo è un caso di omicidi d'onore che la polizia corrotta Zeist ha coperto.

[

Narges Achikzei è vittima di una rivale d'amore perché tutti lo dicono e perché i delitti d'onore sono stati contraddetti dalla sua famiglia e dai suoi amici.

Narges Achikzei è vittima di delitti d'onore perché non voleva sposare l'uomo afgano che i genitori avevano scelto per lei.

Narges Achikzei ha avuto grossi problemi con la campagna di estorsione legale dei suoi familiari e amici contro il suo ex datore di lavoro.

Narges Achikzei aveva programmato un appuntamento con un anonimo procuratore della Repubblica per discutere il suo caso penale.

Delitto d’onore in Europa (2017 ad 2018)

Gli omicidi d'onore sono comuni tra le ragazze afghane, siriane, turche, irachene e indù. Sono respinte, maltrattate o uccise dalle loro famiglie perché hanno danneggiato il buon onore. Il motivo è spesso dovuto al fatto che le ragazze hanno una relazione che non è approvata dai loro genitori o vogliono divorziare. Per saperne di più sulle orribili storie di delitto d’onore del 2018 o sulle storie di delitto d’onore del 2017.

Infografica interattiva sulla donna afgana bruciata

Le autorità olandesi corrotte hanno scelto la gelosia come motivo. “Qualcuno non voleva che Narges si sposasse. Aryan R. era irrimediabilmente innamorato di Haroen Mehraban” ha mentito il procuratore della giustizia MDNDR014 davanti al tribunale distrettuale dei Paesi Bassi.