La storia del delitto d’onore: Asila e Sarah Nahami

La storia del delitto d'onore:

caret-down caret-up caret-left caret-right
Asila e Sarah Nahami
nato: 2011,2009
picchiato a morte: 25 agosto 2018
Luogo di residenza: Yemen
Origine: Yemen
Bambini: Lei stessa era una bambina
Perpetratore: suo padre

Asila Nahami, otto anni, è stata picchiata a morte sulla strada pubblica da suo padre con un grosso bastone di legno che normalmente viene usato sugli asini perché giocava all'esterno con i suoi nipoti.

Quando i residenti locali hanno esortato il padre a fermarsi e chiedere assistenza medica per la figlia incosciente, ha rifiutato.

Più tardi, Asila è stata portata in una stazione medica, mezza morta. Un avvocato si trovava in clinica e dopo aver visto le sue gravi ferite ha detto: "Pensavo che fosse caduta dalla montagna", ha preso l'ultimo filmato di Asila viva, dopo di che è morta in 5 minuti. La polizia locale è stata chiamata per un'indagine.

Le forze di polizia sono andate a casa delle vittime solo per trovare sua sorella Sarah ferita, quando glielo hanno chiesto, hanno scoperto, il padre ha bruciato gli occhi di Sarah perché portava "eyeliner".

Il caso è in tribunale dall'agosto 2018, il tribunale ha deciso il caso come "reato minore", un padre non può essere punito per aver ucciso suo figlio secondo il diritto penale yemenita. Tuttavia, a causa della rabbia pubblica tra la popolazione yemenita, il padre è stato imprigionato dalle autorità locali per alcuni mesi.

Il sistema giudiziario non ha alcun rispetto nei confronti della santità del caso di un bambino assassinato in quanto il giudice e il sistema generale stanno trascurando la questione.

Gli intrecci legali che circondano la vittima di omicidio Narges Achikzei in una cronologia

Narges Achikzei, che è stato dato alle fiamme, e il suo fidanzato hanno avuto un violento conflitto con l'ex datore di lavoro della donna di Utrecht, 32 anni. La famiglia è associata a pratiche fraudolente. In ogni caso, sono stati accusati da una persona ferita. Lo stesso è stato convocato in tribunale una settimana dopo l'omicidio da incendio in relazione alla calunnia. Per molto tempo si dice che abbia inviato e-mail alla donna - un'ex operaia - e danneggiato il suo onore e il suo buon nome.

È molto probabile che questo conflitto abbia avuto un ruolo nella morte crudele. Il pubblico ministero non vuole mai rispondere alle domande sul contenuto del conflitto giuridico. E' chiaro che il conflitto ha esercitato una forte pressione sugli Achikzei e sulle altre parti coinvolte.

Polizia Zeist sotto pressione: sospetto di aver coperto i delitti d’onore nell’omicidio di Narges Achikzei a seguito di un incendio

Nel caso dei delitti d'onore, è inevitabile che le dichiarazioni siano fatte con l'accento sul ripristino dell'onore; ciò non significa che tutte le dichiarazioni siano vere. Abbiamo inserito 200 dichiarazioni contraddittorie sull'omicidio dello Zeist in un diagramma. Ufficialmente, l'omicidio a fuoco di Narges Achikzei è un omicidio senza motivo, perché i giudici hanno respinto il motivo di gelosia inventato. Sulla base della nostra indagine, questo è un caso di omicidi d'onore che la polizia corrotta Zeist ha coperto.

[

Narges Achikzei è vittima di una rivale d'amore perché tutti lo dicono e perché i delitti d'onore sono stati contraddetti dalla sua famiglia e dai suoi amici.

Narges Achikzei è vittima di delitti d'onore perché non voleva sposare l'uomo afgano che i genitori avevano scelto per lei.

Narges Achikzei ha avuto grossi problemi con la campagna di estorsione legale dei suoi familiari e amici contro il suo ex datore di lavoro.

Narges Achikzei aveva programmato un appuntamento con un anonimo procuratore della Repubblica per discutere il suo caso penale.

sì, molte storie intorno a lei, molte storie e giudizi (di giudici) non era davvero un tesoro ma non è bello no.

Testimonianza 58 su 225 nel caso di omicidio Narges Achikzei

Cittadino
sì, molte storie intorno a lei, molte storie e giudizi (di giudici) non era davvero un tesoro ma non è bello no.

Anche se la morte di tutti è tragica, e non se lo meritava, sta emergendo l’immagine di una donna/famiglia, da cui è meglio stare lontano.

Testimonianza 113 su 225 nel caso di omicidio Narges Achikzei

Cittadino
Anche se la morte di tutti è tragica, e non se lo meritava, sta emergendo l'immagine di una donna/famiglia, da cui è meglio stare lontano.

Sebbene sia stato suggerito che si trattasse di delitti d’onore, la polizia non ha fatto ulteriori annunci sul movente.

Testimonianza 59 su 225 nel caso di omicidio Narges Achikzei

Giornalista
L'autore che il 7 dicembre 2009 ha dato fuoco a una donna di 23 anni di Zeist in un portico di Geroflat può essere una donna. La polizia conclude che questo è il risultato di un'indagine. Il sospetto sarebbe stato 1,60 lungo, capelli scuri e possibili ustioni. La polizia non esclude la possibilità che la donna sia stata aiutata da una terza persona. Lunedì 7 dicembre 2009, la polizia ha ricevuto la notifica di un incendio in un portico sul Laan van Vollenhove intorno alle 17.30 pm. Gli operatori umanitari sono arrivati sul posto e hanno trovato il 23enne Negres seriamente bruciato. È stata trasportata in ospedale con gravi ferite, dove è morta più tardi. Sebbene sia stato suggerito che si trattasse di delitti d'onore, la polizia non ha fatto ulteriori annunci sul movente.

Delitto d’onore in Europa (2018 ad oggi)

Gli omicidi d'onore sono comuni tra le ragazze afghane, siriane, turche, irachene e indù. Sono respinte, maltrattate o uccise dalle loro famiglie perché hanno danneggiato il buon onore. Il motivo è spesso dovuto al fatto che le ragazze hanno una relazione che non è approvata dai loro genitori o vogliono divorziare. Per saperne di più sulle orribili storie di delitto d’onore del 2018 o sulle storie di delitto d’onore del 2017.

La storia del delitto d’onore: Nikola H.

La storia del delitto d'onore

Nikola H.
nato: 1999
accoltellato a morte: 9 luglio 2018
Luogo di residenza: Neustadt (Renania-Palatinato)
Origine: Vittima: Polonia; Perpetrator: Turchia
Bambini: 1 figlio (agli atti 7 Mo.)
L'esecutore: il suo ex fidanzato Osman Y. (22 a.)
Nikola è nato in Polonia, Osman in Germania. Osman picchia la sua ragazza, si sciolgono, lui la minaccia ulteriormente. Osman si trasferisce a Germersheim, Nikola a Neustadt. La coppia ha un figlio insieme.

Il 27 aprile 2018, Osman viene condannato alla libertà vigilata per aggressione e batteria. Aveva picchiato e soffocato la sua ex-fidanzata.

Il 9 luglio, la uccide a tarda notte. I vicini sentono le urla e chiamano la polizia. Nikola era fuggito dall'appartamento gravemente ferito, aveva suonato il campanello di un vicino di casa (42 a.). Osman anche ferito il vicino di casa.

Nikola si trova morto nella tromba delle scale. Vengono contati oltre 10 punti. L'autore fugge, ma viene arrestato vicino alla scena del crimine. Il vicino di casa viene operato e sopravvive.

Il bambino di 7 mesi viene dalla madre di Nikola.

La storia del delitto d’onore: Amanda

La storia del delitto d'onore

Amanda
nato: 1994
Gli hanno sparato: 1 giugno 2018
Luogo di residenza: Hagen
Origine: non chiaro, autore sospettato Turchia
Bambini: min. 1 figlio
Perpetratrice: la sua amica Adnan (25 a.)
Amanda e Adnan vengono dalla Bassa Sassonia e sono in visita a Hagen, NRW, probabilmente con la famiglia di Adnan. Si tratta di un argomento, Adnan abbatte la sua ragazza.

Amanda muore in ospedale. Il colpevole si trincera' nell'appartamento di parenti, possibilmente insieme ad un bambino, possibilmente con il figlio di Amanda. Dopo 4 ore, si arrende e viene arrestato.

La storia del delitto d’onore: Jana

La storia del delitto d'onore

Jana
nato: 1983
accoltellato a morte: 16. Giugno 2018
Luogo di residenza: Hannover
Origine: Perpetratore: Turchia
Bambini: poco chiaro
Perpetratrice: il suo ex fidanzato Bülent Icel (agli atti 57 a.)
Fine maggio 2018 Jana riferisce che il suo ex fidanzato Bülent, che ha più di 20 anni, è una minaccia. Stiamo parlando di stalking, un coltello e un'arma da fuoco. Ma non succede niente.

La mattina presto del 16 giugno, Bülent pugnala la sua ex ragazza nella città orientale di Hannover. I residenti sentono le grida di aiuto e chiamano il servizio di soccorso. Jana muore in ospedale.

Il colpevole fugge. Apparentemente si reca a Bielefeld, dove racconta ad un passante del crimine. Bülent viene arrestato. Il nome e la nazionalità della vittima non sono noti.