La storia del delitto d'onore

Patrick
nato: 1987
accoltellato a morte: 18 giugno 2014
Residenza: Neuenburg vicino a Friburgo
Origine: Vittima: Germania; colpevole: Libano
Bambini: probabilmente non
Perpetrator: Akram Y. (17 anni), curdo libanese, forse con suo padre Mustafa (48 anni)
Questo caso può essere letto come una guardia civile a destra: Un uomo stupra una donna. Suo fratello lo uccide per vendetta.

Questo caso può anche essere letto come delitto d'onore: Il motivo non è la ritorsione per lo stupro, ma che l'autore ha visto il suo onore e l'onore della sua famiglia contaminati. Contenuti dal rapporto sessuale illegale della donna - indipendentemente dal fatto che sia stata costretta o meno.

Voleva assolutamente ripristinare questo onore. Dettaglio interessante: il colpevole ha 17 anni, quindi è ancora soggetto alla giustizia minorile. In casi simili, il più giovane di una famiglia era già stato scelto per commettere l'omicidio.

In atto: Patrick è noto alla polizia per i crimini capitali. Il 12 giugno ha (presumibilmente) stuprato una donna di 26 anni a Mühlheim (Baden-Württemberg). I due probabilmente si conoscevano un po'. Lei indica l'uomo. Il 18 giugno è stato emesso un mandato d'arresto. Patrick è in fuga.

Ma la famiglia della vittima di stupro diventa attiva essa stessa. Tramite WhatsApp attirano Patrick in un parcheggio. Dovrebbe essere un affare di droga. Akram, il fratello della donna violentata, e Mustafa, il padre dei due, sono alla ricerca di lui. Il fratello diciassettenne della vittima pugnala Patrick con un coltello 23 volte. Muore sulla scena del crimine. Un altro amico di famiglia è presente.

I tre colpevoli sono stati arrestati. Le loro dichiarazioni si contraddicono a vicenda. Il padre è libanese, i più giovani delinquenti probabilmente hanno un passaporto tedesco.

È anche concepibile che la giovane donna non sia stata violentata affatto, ma abbia avuto una relazione con Patrick. Poi suo fratello e suo padre lo vedrebbero come una violazione del suo onore (perché Patrick è tedesco) e utilizzerebbero il presunto stupro solo come pretesto per il crimine. Un po' fastidioso è anche il comportamento della donna (presumibilmente) stuprata. Tramite Facebook invia una dichiarazione d'amore al fratello il giorno del del delitto e anche nei giorni successivi.

La causa inizierà nell'aprile 2015 presso il tribunale distrettuale di Friburgo. In dicembre, padre e figlio sono condannati per omicidio: il padre è condannato all'ergastolo, il figlio a 8 anni di reclusione minorile. Il giovane che ha tenuto la vittima è condannato a 5 anni. Un altro complice che aveva organizzato l'incontro è dato 2 anni di libertà vigilata. Nel ragionamento della decisione, il giudice menziona il ripristino dell'onore familiare come motivo.

Posted in Delitto d'onore, Indagine, Innovazione and tagged , , .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *