La historia del asesinato por honor

Donna incinta
nato: 1977
strangolato / bruciato: 11 settembre 2019
Residenza: Haarlem (Olanda Settentrionale)
L'origine: Afghanistan
Bambini: 3 (2, 5 e 7 anni)
Perpetratore: il marito Bashir K. (44 anni)
Bashir K. vive più di 15 anni nei Paesi Bassi e lavora come tassista.

Mercoledì sera dell'11 settembre 2019 si sentiranno esplosioni in un appartamento in Rudolf Steinerstraat ad Haarlem e l'appartamento è in fiamme, causando l'evacuazione di 48 case.

Bashir K. era in piedi più in fondo alla strada a guardare mentre i soccorritori erano impegnati. Dopo essersi identificato come l'occupante della casa bruciata, la polizia lo ha arrestato come sospettato di incendio doloso. L'accusa è stata poi estesa all'omicidio dopo che i resti della moglie sono stati trovati e identificati nella casa bruciata.

Secondo gli abitanti del luogo, l'uomo ha dato fuoco alla moglie incinta di 7 mesi in camera da letto perché doveva avere un'altra ragazza o perché pensava di non essere l'uomo responsabile della gravidanza perché non avevano fatto sesso da molto tempo. Avrebbe messo i loro 3 figli comuni con suo fratello prima dell'attacco.

Bashir K. non sembra spiegare molto. L'accusa sostiene di aver ipotizzato uno scenario in cui la donna incinta è stata strangolata da Bashir K. e che poi ha dato fuoco all'appartamento.

Siamo felici con gli indizi! Per un'e-mail direttamente a noi si può semplicemente clicca qui

Posted in Delitto d'onore, Indagine and tagged , , , .