La storia del delitto d’onore: Ana (2015)

La storia del delitto d'onore

caret-down caret-up caret-left caret-right
Ana
nato: 1981
tentato omicidio: 22 dicembre 2015
Residenza: Kaltenkirchen (vicino ad Amburgo)
Origine: poco chiara
Bambini: poco chiaro
Perpetratore: poco chiaro, probabilmente della famiglia
Può darsi che questo atto non sia un delitto d'onore, e forse questo caso non appartiene a questo archivio.

In prima istanza, è "solo" un tentato omicidio: il 22 dicembre 2015, Ana porta il suo bidone della spazzatura dalla strada al cortile della casa. Un soggetto ignoto si avvicina da dietro, le versa sopra un liquido infiammabile e le dà fuoco. Viene in una clinica speciale con ustioni e sopravvive.

Il soggetto ignoto è in fuga. Inizialmente si dice che il crimine è avvenuto nell'ambiente russo, ma la polizia dice: "Stiamo parlando di cittadini tedeschi". In seguito si dice - probabilmente dal quartiere - che si tratta di "un diverso background culturale, in cui è meglio non interferire". Poi ci sono voci che dicono che sono ceceni.

Ana non è il vero nome della donna. Saremmo molto soddisfatti degli indizi!

Se si scopre che non c'è nessun delitto d'onore, naturalmente, rimuoveremo il caso dall'archivio.

La storia del delitto d’onore: Ana

La storia del delitto d'onore

Ana
nato: 1981
tentato omicidio: 22 dicembre 2015
Residenza: Kaltenkirchen (vicino ad Amburgo)
Origine: poco chiara
Bambini: poco chiaro
Perpetratore: poco chiaro, probabilmente della famiglia
Può darsi che questo atto non sia un delitto d'onore, e forse questo caso non appartiene a questo archivio.

In prima istanza, è "solo" un tentato omicidio: il 22 dicembre 2015, Ana porta il suo bidone della spazzatura dalla strada al cortile della casa. Un soggetto ignoto si avvicina da dietro, le versa sopra un liquido infiammabile e le dà fuoco. Viene in una clinica speciale con ustioni e sopravvive.

Il soggetto ignoto è in fuga. Inizialmente si dice che il crimine è avvenuto nell'ambiente russo, ma la polizia dice: "Stiamo parlando di cittadini tedeschi". In seguito si dice - probabilmente dal quartiere - che si tratta di "un diverso background culturale, in cui è meglio non interferire". Poi ci sono voci che dicono che sono ceceni.

Ana non è il vero nome della donna. Saremmo molto soddisfatti degli indizi!

Se si scopre che non c'è nessun delitto d'onore, naturalmente, rimuoveremo il caso dall'archivio.

La storia del delitto d’onore: Delali Assigbley

La storia del delitto d'onore

Delali Assigbley
nato: 1978
bruciato: 7 dicembre 2016
Posizione: Kronshagen vicino a Kiel
Origine: Togo
Bambini: 2 figli (3 e 7 anni)
Perpetrice: il marito divorziato Koffi W. (41 anni)
È possibile che questo omicidio non sia stato commesso per l'onore. Si dice che l'autore del reato abbia sofferto di delusioni. D'altra parte, è stato dimesso da una clinica con la diagnosi che non c'era pericolo per gli altri. O la diagnosi era troppo ottimistica, o c'è un motivo d'onore. O un misto di situazioni.

L'atto: Delali e suo marito vengono dal Togo in Germania a metà degli anni novanta, uno dopo l'altro. Lui è un fabbro colto, lei studia diversi semestri di pedagogia. I due hanno 2 figli. Delila e suo marito probabilmente si sono lasciati più volte. Il 1° gennaio 2017 entrerà a far parte del commissario per i rifugiati del parlamento dello Schleswig-Holstein.

Il 7 dicembre 2016, suo marito verserà la benzina nella sua auto. Lei fugge fuori, lui le corre dietro e le dà fuoco. Corre per la strada. I passanti estinguono il fuoco. Delali è gravemente ferito e viene in una clinica speciale.

Il marito fugge dalla scena del crimine ma viene arrestato dagli agenti di polizia chiamati. I bambini sono affidati a una famiglia affidataria.

La vittima muore un po' più tardi in clinica.

Il processo davanti al tribunale distrettuale di Kiel inizierà nell'agosto 2017. Nello stesso mese, gli autori sono ammessi nel reparto psichiatrico. Secondo il giudice, il crimine è un omicidio ai sensi del diritto penale.

La storia del delitto d’onore: Meral

La storia del delitto d'onore

Meral
nacido: 1971
tentativa de asesinato: 12 de junio de 2015
Residencia: Germersheim (Renania-Palatinado)
Origen: Turquía
Niños: 2 (16 y 24 años)
Autor: su marido Levent K., divorciado de su marido (47 años)
El 12 de junio de 2015, Levent está al acecho frente a la casa de su esposa divorciada, vertiendo un líquido inflamable sobre ella e intentando prenderle fuego. El hijo de 16 años impide la acción. Levent huye y luego es arrestado cerca de la escena del crimen.

A principios de 2016, el intento de asesinato será juzgado en el tribunal regional de Landau. Levent afirma que sólo quería asustar a su esposa porque no aceptó su divorcio y quería evitarlo.

La hija de 24 años denuncia ante los tribunales las graves amenazas de su padre contra su madre. Esto incluía la amenaza de mutilarla con ácido.

En febrero de 2016, por intento de homicidio, Levent fue condenado a 7 años y 6 meses de prisión. La exposición de motivos indica que el acusado tenía en mente el asesinato de su esposa. Todo lo demás es un derecho a la protección. El veredicto corresponde a las exigencias del Ministerio Público.

Meral no es el nombre real de la mujer.

La storia del delitto d’onore: Maria P.

La storia del delitto d'onore

Maria P.
nato: 1995
appiccato al fuoco: 22 gennaio 2015
Residenza: Berlino
Origine: Vittima: Germania; Perpetratrice: Turchia
Bambini: era molto incinta
Perpetratrice: il suo ex fidanzato Eren T. (19 anni), padre del nascituro
Maria ed Eren sono insieme da settembre 2012. La famiglia di Eren non accetta la ragazza. Ecco perché si converte all'Islam e si trasforma in un certo "chic turco" con un foulard. Anche il suo patrigno è turco. Il padre biologico (nazionalità non chiara) probabilmente è morto.

Quando l'allieva della scuola professionale rimane incinta a 19 anni, Eren si separa da lei, presumibilmente sotto la pressione della sua famiglia.

Il 22 gennaio 2015 Eren, il suo amico diciannovenne Daniel e Maria guideranno in un bosco nell'Adlershof di Berlino - probabilmente sotto la minaccia della violenza. Daniel tiene lì la donna, Eren colpisce la testa con un'asta di ferro e colpisce un coltello nella pancia. Poi i giovani versano benzina sulla donna incinta e le danno fuoco. Mary brucia con la figlia non ancora nata.

Il giorno dopo, il soggetto ignoto denuncia la sua scomparsa. Ma si impiglia nelle contraddizioni e alla fine confessa il crimine. Anche Daniel è stato arrestato. La sua ragazza ha avuto un bambino di tre anni ed è di nuovo incinta. Non ha un diploma per lasciare la scuola ed è descritto da altri come un clown di classe e molto affezionato ai bambini. Eren e Daniel sono accusati di omicidi congiunti e di aborto violento. Daniel fa una confessione parziale. Si chiama "Daniel fa quello che dice Eren". I due sono amici da molti anni.

Nell'ottobre 2015 inizierà il procedimento giudiziario dinanzi alla camera della delinquenza minorile del Tribunale di Berlino. Nel febbraio 2016 sarà comminata ad entrambi una pena detentiva di 14 anni e sarà determinata la particolare gravità della colpa. A novembre, il Tribunale federale confermerà la sentenza.

La storia del delitto d’onore: Nabila Ü.

La storia del delitto d'onore

Nabila Ü.
nato: 1979
tentato omicidio: 20 settembre 2016
Posizione: Rüsselsheim
Origine: Vittima: Marocco; autore: Turchia
Bambini: 4
L'autore: suo marito Haci Ahmet Ahmet. (40 anni)
Haci Ahmet è stato imprigionato per diversi anni e sarà rilasciato nel settembre 2016. A quanto pare sta tornando da sua moglie e dai suoi figli.

Una settimana dopo attacca la moglie in camera da letto con un machete e la soffoca. Poi le versa sopra la benzina e la illumina. Chiude la porta della camera da letto dall'esterno. Nabila sopravvive gravemente ferito. E' in coma da due mesi.

Alla fine di maggio 2017, il processo per tentato omicidio e grave incendio doloso ha avuto inizio presso il tribunale regionale di Darmstadt.

Nabila appare completamente velata in tribunale, sia a causa del credo religioso o a causa della pelle bruciata, non è chiaro.

Nel giugno 2017, l'autore del reato è condannato a 14 anni e 6 mesi di reclusione per incendi dolosi e maltrattamenti particolarmente gravi. I ricorsi dell'autore del reato, che viene respinto dal Tribunale federale nel marzo 2018.

La storia del delitto d’onore: Asifa

La storia del delitto d'onore

Asifa
nato: 1985
bruciato: 1 settembre 2016
Residenza: Rüdesheim
Origine: Siria
Bambini: 3 figli (3-13 anni)
colpevole: il marito divorziato (45 anni)
Asifa e suo marito hanno tre figli. Vivono in una casa a Rüdesheim nel Rheingau. E' un rifugio piuttosto idilliaco per 14 persone.

Se la violenza domestica ha già avuto luogo, il padre dei bambini sarà ospitato separatamente.

Non lo accetterà. Il 1° settembre 2016 arriva al fienile ristrutturato la mattina presto. Versa un liquido infiammabile sulla moglie e le dà fuoco. Così facendo, si uccide involontariamente. La vittima viene trasportata a bordo di un elicottero di soccorso in una clinica e inizialmente sopravvive a un grave infortunio. Il giorno dopo muore.

Altri residenti sono feriti, le case inabitabili. Asifa non è il vero nome della donna.

Il pubblico ministero olandese corrotto nega la vittima dei delitti d’onore Narges Achikzei

La pubblica accusa olandese corrotta conosceva Narges Achikzei e il suo uomo musulmano informale Haroen Mehraban a causa dei loro rapporti alla stazione di polizia Zeist contro di me come suo ex datore di lavoro. Quando Narges Achikzei è stato dato alle fiamme dalla sorella di un amico di Haroen Mehraban e mi ha erroneamente indicato come un probabile colpevole/cliente, le autorità hanno negato l'onore uccidendo la vittima Narges Achikzei perché la sua storia non corrisponde ad un'immagine positiva della polizia di Zeist, della Procura olandese, dell'Islam e dei rifugiati afghani che volevano.

Gli intrecci legali che circondano la vittima di omicidio Narges Achikzei in una cronologia

Narges Achikzei, che è stato dato alle fiamme, e il suo fidanzato hanno avuto un violento conflitto con l'ex datore di lavoro della donna di Utrecht, 32 anni. La famiglia è associata a pratiche fraudolente. In ogni caso, sono stati accusati da una persona ferita. Lo stesso è stato convocato in tribunale una settimana dopo l'omicidio da incendio in relazione alla calunnia. Per molto tempo si dice che abbia inviato e-mail alla donna - un'ex operaia - e danneggiato il suo onore e il suo buon nome.

È molto probabile che questo conflitto abbia avuto un ruolo nella morte crudele. Il pubblico ministero non vuole mai rispondere alle domande sul contenuto del conflitto giuridico. E' chiaro che il conflitto ha esercitato una forte pressione sugli Achikzei e sulle altre parti coinvolte.

Polizia Zeist sotto pressione: sospetto di aver coperto i delitti d’onore nell’omicidio di Narges Achikzei a seguito di un incendio

Nel caso dei delitti d'onore, è inevitabile che le dichiarazioni siano fatte con l'accento sul ripristino dell'onore; ciò non significa che tutte le dichiarazioni siano vere. Abbiamo inserito 200 dichiarazioni contraddittorie sull'omicidio dello Zeist in un diagramma. Ufficialmente, l'omicidio a fuoco di Narges Achikzei è un omicidio senza motivo, perché i giudici hanno respinto il motivo di gelosia inventato. Sulla base della nostra indagine, questo è un caso di omicidi d'onore che la polizia corrotta Zeist ha coperto.

[

Narges Achikzei è vittima di una rivale d'amore perché tutti lo dicono e perché i delitti d'onore sono stati contraddetti dalla sua famiglia e dai suoi amici.

Narges Achikzei è vittima di delitti d'onore perché non voleva sposare l'uomo afgano che i genitori avevano scelto per lei.

Narges Achikzei ha avuto grossi problemi con la campagna di estorsione legale dei suoi familiari e amici contro il suo ex datore di lavoro.

Narges Achikzei aveva programmato un appuntamento con un anonimo procuratore della Repubblica per discutere il suo caso penale.