Storie di delitto d’onore 2019

Julia
nato: 1986
pugnalato: 26 gennaio 2019
Residenza: Arnsberg / Sauerland
L'origine: Perpetratore: Kazakistan
Bambini: poco chiaro
L'autore del reato: il suo ex fidanzato (32 o 42 anni all'epoca)

Il 26 gennaio 2019, un ragazzo kazako irrompe nell'appartamento della sua ex fidanzata ad Arnsberg. La pugnala. I vicini chiamano il servizio di ambulanza. Julia arriva in ospedale con ferite mortali e si sottopone a un intervento chirurgico d'urgenza.

Leggi la storia di Julia
Milad A.
nato: 1994
Colpo morto: 26 gennaio 2019
Residenza: Salzgitter
Origine: Vittima: Iraq; Reato: Siria / Curdi
Bambini: poco chiaro
Perpetratori: Alaa A., il fratello (33 anni al momento del delitto) della sua ragazza

Milad è un cristiano dell'Iraq. Lavora come parrucchiere a Salzgitter ed è insieme a una donna siriana musulmana. Alla sua famiglia non piace perché è "promessa" a un cugino. Ci sono diverse cause pendenti, che non sono ancora chiuse.

Leggi la storia di Milad
Heba A.

nato: 1997
accoltellato: 23 gennaio 2019
Residenza: Altenstadt an der Waldnaab (Oberpfalz)
L'origine: Siria
Bambini: 2 (6 mesi e 4 anni a quel tempo)
Perpetratori: il suo partner Bandar S. (27 anni)

Heba ha il suo primo figlio a 18 anni, vivono in Germania dal 2017. Lì avrà un altro figlio di 6 mesi. Il 23 gennaio 2019 viene pugnalata a morte nel suo appartamento. Verso le 3 viene chiamata la polizia. Il servizio di soccorso non può riportare in vita Heba. Muore nella tromba delle scale.

Leggi la storia di Heba
Can Ö.
nato: 1978
accoltellato: 30 gennaio 2019
Residenza: Berlino-Neukölln
L'origine: Vittima: si crede che sia la Turchia; colpevole: Afghanistan
Bambini: poco chiaro
I colpevoli: i fratelli Neckmohammad e Nazar S. (34 e 38 anni al momento del delitto)

Can è un idraulico di gas e acqua e sarà pugnalato a morte per strada il 30 gennaio 2019 dai fratelli Neckmohammad e Nazar. Il motivo è una relazione con la sorella di qualche anno fa, che i fratelli non hanno approvato.

Leggi la storia di Can
Fatemeh Badre M.
nato: 1991
Omicidio: 16 febbraio 2019
Residenza: Oldenburg a Holstein
L'origine: Vittima: Iran; colpevole: Iraq
Bambini: nessuno
L'autore: il suo ex fidanzato Ziad / Zyad S. (all'epoca aveva 22 anni)

Fatemeh (di nome Yasi) è un cristiano iraniano e verrà in Germania come rifugiato solo nel 2016. Impara il tedesco e lavora in un hotel a Lubecca. Altrove si dice che voglia diventare infermiera.

Leggi la storia di Fatemeh
Stela G.
nato: 1987
Tentato omicidio: 26 febbraio 2019
Residenza: Francoforte/M. / Erlensee
L'origine: Vittima: Bulgaria; colpevole: Turchia
Bambini: poco chiaro
L'autore: il suo ex fidanzato Mehmet O. (55 anni all'epoca)

Si può leggere questo omicidio come un delitto d'onore o come violenza tipica dell'ambiente. O come l'atto di un magnaccia che non vuole lasciar andare la sua prostituta. Stela è una prostituta e ha una relazione con il 23enne Mehmet.

Leggi la storia di Stela
Romina C.
nato: 1990
accoltellato: 30 gennaio 2019
Residenza: Köln-Bilderstöckchen
L'origine: Perpetratore: Marocco
Bambini: no
Perpetratore: il marito Karim B. (all'epoca 26 anni)

Il 30 gennaio 2019, un vicino sente un grido di aiuto al mattino presto e chiama la polizia. Cerca di entrare nell'appartamento del vicino. La polizia irrompe nell'appartamento e trova Romina coperta di sangue.

Leggi la storia di Romina
Ina
nato: 1996
Tentato omicidio: 2 marzo 2019
Residenza: Fellbach (vicino Stoccarda)
Provenienza: vittima: poco chiara; autore del reato: Kosovo
Bambini: probabilmente non
L'autore del reato: il suo ex fidanzato del Kosovo (all'epoca aveva 40 anni)

Ina lavora in una sala giochi a Fellbach. Lì il suo ex ragazzo le spruzza in faccia lo spray al peperoncino sabato sera sul tardi. Poi la picchia. Le infila un coltello nella parte superiore del corpo, la lama si rompe, il colpevole fugge.

Leggi la storia di Ina
Mona
nato: 2003
Tentato omicidio: 3 marzo 2019
Residenza: Friedrichshafen (Lago di Costanza)
Origine: Perpetrator: Turchia
Bambini: no
L'autore del reato: il suo ex fidanzato (21 anni)

Il 3 marzo 2019 alle 2 del mattino, un turco pugnala la sua ex ragazza sedicenne nel parcheggio di una discoteca. Ferita letalmente, viene portata in ospedale e sopravvive. Il colpevole fugge e si presenta alla polizia il pomeriggio successivo con un membro della famiglia.

Leggi la storia di Mona
Homa
nato: 1993
pugnalato: 10 marzo 2019
Posizione: Halle / Saale
L'origine: Afghanistan
Bambini: poco chiaro
Perpetratore: Mohammad Suliman N. (33 anni al momento del delitto)

Homa viene dall'Afghanistan e vive separata dal marito. Il 10 marzo 2019 un altro afgano la accoltella nel suo appartamento di Halle. Homa muore dissanguata. Un amico trova il corpo. In primo luogo, l'inquilino dell'appartamento di nome Shoriye è sospettato.

Leggi la storia di Homa
Jara
nato: 1997
pugnalato: 12 marzo 2019
Residenza: Rinteln (Bassa Sassonia)
L'origine: Afghanistan
Bambini: 2 (a quel tempo 1 e 4 anni)
Perpetratore: il marito (all'epoca 27 anni)

Jara viene dall'Afghanistan e vuole il divorzio. Il marito non lo accetta e la mette nell'appartamento condiviso a Rinteln nel quartiere di Schaumburg, tra Bielefeld e Hannover, il 12 marzo 2019. Più tardi vengono contate 36 pugnalate.

Leggi la storia di Jara
Cynthia / Syndia R.
nato: 1998
accoltellato: 5/6 marzo 2019
Residenza: Worms
L'origine: Vittima: Germania; Perpetrator: Tunisia
Bambini: no
L'autore: il suo ex fidanzato Ahmed T. (all'epoca aveva 22 anni)

Nell'autunno del 2018 Cynthia e Ahmed si incontreranno. Lei è un'infermiera geriatrica e vive ancora con i suoi genitori a Worms (Renania-Palatinato). Cynthia inizia a indossare il velo e impara l'arabo. Ahmed è disoccupata in Germania dal 2017 ed è nota alla polizia per abusi e droghe.

Leggi la storia di Cynthia
Jana M.
nato: 1983
pugnalato: 6 aprile 2019
Residenza: Preetz (Schleswig-Holstein)
Provenienza: Vittima: Germania; Reato: Afghanistan
Bambini: 2 figlie
Perpetratore: Wais S. (24 anni)

Jana ha 2 figlie in età scolare. Ma i bambini vivono con la nonna. Jana lavora come commessa a Preetz, vicino a Kiel. Il 6 aprile 2019, un cittadino afghano di 24 anni denuncia alla polizia. Aveva ucciso una donna. I poliziotti trovano il corpo nel suo appartamento.

Leggi la storia di Jana
Halice
nato: 1978
Tentato omicidio: 7 aprile 2019
Residenza: Berlino-Spandau
Origine: non chiaro
Bambini: poco chiaro
L'autore del reato: il suo partner (43 anni al momento del delitto)

Il 7 aprile 2019, un uomo pugnala al collo della sua compagna nel suo appartamento. I vicini chiamano la polizia. La donna viene portata in ospedale e sopravvive. Il colpevole viene arrestato. Non si sa nient'altro, nemmeno il vero nome della vittima.

Leggi la storia di Halice
Maryam M.
nato: 1986
Tentato omicidio: 8 aprile 2019
Residenza: Bonn
Origine: Iraq
Bambini: 1 figlia (a quel tempo 3 anni)
L'autore del reato: il suo ex fidanzato Faruk A. (48 anni) ed è incinta

L'8 aprile 2019 Faruk cerca di scavalcare la sua ex fidanzata al mattino davanti alla casa di Bonn-Holzlar. Poi scende dall'auto e la colpisce con una pietra davanti alla figlia di tre anni. C'è stato il divieto di avvicinarla a causa della violenza domestica e dello stalking.

Leggi la storia di Maryam
Enisa
nato: 1995
Tentato omicidio: 30 marzo 2019
Posizione: Maulbronn / Mühlacker (vicino a Stoccarda)
L'origine: Siria
Bambini: almeno 1 figlia (7 anni a quel tempo)
Perpetratore: il marito (37 anni)

Probabilmente all'età di 16 anni, Enisa è costretta a sposare un siriano di 29 anni. I due hanno una figlia. Dalla primavera del 2018 la famiglia si trova in Germania. Vivono a Maulbronn, vicino a Mühlacker, nel Baden-Württemberg, nella "Haus Schmie".

Leggi la storia di Enisa
Naima
nato: 1980
Ucciso: 11 aprile 2019
Residenza: Flensburg
L'origine: Afghanistan
Bambini: 4 (a quel tempo 6, 10, 13, 16 anni)
Perpetratore: il marito (42 anni)

La famiglia Naimas viene dall'Afghanistan nel 2015 con 4 figli. L'11 aprile 2019 l'uomo uccide la moglie. I bambini erano allora nell'appartamento. I vicini avvisano la polizia. Il colpevole viene arrestato nell'appartamento.

Leggi la storia di Naima
Aysha
nato: 1996
Tentato omicidio: 14 aprile 2019
Posizione: Brema
Origine: non chiaro
Bambini: poco chiaro
L'autore: il marito (31 anni al momento del delitto)

Il 14 aprile 2019, un uomo ha pugnalato sua moglie nell'appartamento condiviso nel quartiere Neustadt di Brema con un coltello in gola. La donna è gravemente ferita e viene portata in ospedale, viene sottoposta a un intervento chirurgico d'urgenza e sopravvive.

Leggi la storia di Aysha
Ayse
nato: 1988
pugnalato a morte: 28 marzo 2019
Posizione: Brema
Origine: non chiaro
Bambini: 6
Perpetratore: il marito (34 anni)

Il 28 marzo 2019, un uomo pugnala a morte la moglie nel distretto di Hemelingen a Brema e si arrende alla polizia. La donna è madre di 6 figli e muore dissanguata nel suo appartamento. Nazionalità e nomi non sono noti.

Leggi la storia di Ayse
Lihya
nato: 1986
Tentato omicidio: 20 aprile 2019
Residenza: Marburg
L'origine: Siria
Bambini: 2 figli, 2 figlie (5, 7, 10, 13 anni al momento del delitto)
Perpetratore: il marito (44 anni)

Una famiglia siriana con 4 figli vive in un appartamento a Marburg-Cyriaxweimar. Il 20 aprile 2019 il padre ha pugnalato la moglie più giovane di 11 anni nel bagno. Scappa con i bambini. I vicini portano la donna gravemente ferita in ospedale.

Leggi la storia di Lihya
Elena
nato: 1980
tentato omicidio: 22/23 aprile 2019
Residenza: Haiterbach (vicino a Tubinga)
L'origine: Perpetratore: Serbia
Bambini: almeno 1 figlia
L'autore del reato: il marito (46 anni al momento del delitto)

Elena vive separata dal marito a Haiterbach, Baden-Württemberg. Hanno almeno una figlia. Nella notte tra il lunedì di Pasqua e il martedì il marito divorziato l'aspetta quando torna a casa a tarda notte. La figlia viene ad aiutarla e chiama l'ambulanza.

Leggi la storia di Elena
Fatima T.
nato: 1975
sparato: 9 maggio 2019
Residenza: Offenbach
L'origine: Marocco
Bambini: almeno 1 figlio (13 anni a quel tempo)
Perpetratore: Mohammed Soultana (42 anni), il fidanzato di sua sorella

Il 9 maggio 2019, Mohammed Soultana spara a una donna tedesco-marocchina da un'auto a noleggio, mentre aspetta il figlio davanti a una scuola di combattimento. La donna è seduta in una Porsche. C'è un solo colpo, la colpisce alla scollatura.

Leggi la storia di Fatima
Abeer
nato: 1992
pugnalato a morte: 25 maggio 2019
Residenza: Pforzheim (vicino a Stoccarda)
Origine: Siria
Bambini: probabilmente sì
L'autore: il marito (37 anni al momento del delitto)

Il 25 maggio 2019, un 37enne siriano pugnala la moglie, più giovane di 10 anni, nel quartiere di Pforzheim a Brötzingen. La polizia la trova gravemente ferita nella tromba delle scale. Muore in ospedale. Il colpevole è stato arrestato.

Leggi la storia di Abeer
Mala
nato: 1978
pugnalato: 7 giugno 2019
Posizione: Brema
L'origine: Nigeria
Bambini: 3, è di nuovo incinta
L'autore del reato: il suo ex marito Samuel U. (42 anni al momento del delitto)

Samuel arriverà nel 2013 dalla Nigeria via Italia alla Germania. Tornerà in Italia. La sua ragazza è in Germania dal 2012. Dato che hanno due figli, Samuel chiede il ricongiungimento familiare e si trova a Brema dall'inizio del 2019.

Leggi la storia di Mala
Joseline H.
nato: 1983
Ucciso: 11 giugno 2019
Residenza: Amburgo
L'origine: Vittima: Germania/possibile USA; perpetratore: Algeria
Bambini: 3
Perpetratore: Nasr El Ddin B. (All'epoca 32 anni)

Questo omicidio può essere visto come una lotta all'alcol con un esito fatale. O per coprire uno stupro. Ma è anche possibile che ci sia un ruolo per l'onore. Ecco i fatti: In un caffè di Amburgo-Neugraben ci sarà una festa la notte dell'11 giugno 2019.

Leggi la storia di Joseline
Jessika
nato: 1988
pugnalato: 13 giugno 2019
Residenza: Nordhausen / Turingia
L'origine: Vittima: Germania; Perpetrator: Algeria
Bambini: 1 figlio (al momento del reato 11 mesi)
L'autore: il suo fidanzato Youssef M. (26 anni)

Nel maggio 2019 c'è già un incidente in cui Youssef rinchiude la sua ragazza e il loro bambino. Ma Jessika si rifiuta di testimoniare contro di lui. Il 13 giugno 2019 l'ha pugnalata nella tromba delle scale.

Leggi la storia di Jessika
Rada
nato: 1966
accoltellato: 14 giugno 2019
Residenza: Künzell / Fulda
Origine: Perpetrator: Kosovo
Bambini: 6
L'autore: il marito (55 anni al momento del delitto)

Il 14 giugno 2019 un uomo pugnala a morte la moglie in un'auto in un parcheggio di Künzell nell'Assia orientale. I testimoni chiamano la polizia. Rada viene portata in ospedale. Muore durante l'intervento di emergenza.

Leggi la storia di Rada
Hatice
nato: 1991
accoltellato: 18 giugno 2019
Residenza: Soest (NRW)
Origine: Turchia / Curdi
Bambini: 4
L'autore: il marito (32 anni al momento del reato)

All'età di 18 anni, Hatice è stata sposata dal suo clan turco-curdo con un uomo di 4 anni più grande. Hanno 4 figli, il più giovane ha meno di un anno. Il 18 giugno 2019, l'uomo mette la moglie nell'appartamento.

Leggi la storia di Hatice
Nisar
nato: 2000
tentato omicidio: 19/20 giugno 2019
Residenza: Meckenheim / Bonn
Origine: vittima: Libano / Palestinesi; colpevoli: Turchia / Curdi
Bambini: probabilmente non
Gli autori: padre Masin C. e i fratelli (45, 27, 26 anni) della sua fidanzata (17 anni)

Nella primavera del 2019 il turco-curdo Zilan si innamora di un compagno di classe libanese. Si chiama Nisar, ha un passaporto tedesco. Il padre di Zilan e i suoi fratelli non sono d'accordo. Nel 2019 Zilan e Nisar guidare una notte al Waldfriedhof Meckenheim e parcheggiare lì.

Leggi la storia di Nisar
Seda
nato: 1987
Tentato omicidio: 22 giugno 2019
Residenza: Gelsenkirchen
Origine: Turchia
Bambini: 1 figlia, 1 figlio (9 e 11 anni)
Perpetratore: Faruk B. (43 anni)

Seda è un allenatore di fitness di Gelsenkirchen, divorziato, 2 figli Faruk è sposato e ha 4 figli. Per qualche motivo sconosciuto, perseguita Seda dal 2017, probabilmente a causa di un amore rifiutato. Ci sono diverse accuse contro di lui.

Leggi la storia di Seda
Ivana Hranova
nato: 1979
Omicidio: 4 luglio 2019
Posizione: Remshalden / Weinstadt (vicino a Stoccarda)

Provenienza: vittima: Slovacchia; autore del reato: poco chiaro
Bambini: poco chiaro
L'autore: il suo ex fidanzato Kevin Kräge (30 anni al momento del delitto)

Ivana è una donna delle pulizie e insieme al più giovane Kevin di Weinstadt di 10 anni. Lavora per un produttore alimentare. Si sono lasciati. Il 4 luglio 2019 Ivana incontra il suo ex fidanzato.

Leggi la storia di Ivana
Leila
nato: 1995
Tentato omicidio: 8 luglio 2019
Residenza: Weilburg-Waldhausen (Assia)
L'origine: Afghanistan
Bambini: probabilmente
L'autore: il marito (32 anni al momento del reato)

La famiglia di Leila vive in un rifugio per rifugiati a Weilburg-Waldhausen, Northeast-Limburg in Assia. L'8 luglio 2019 il marito la accoltella. Un elicottero di soccorso porta la donna gravemente ferita in ospedale.

Leggi la storia di Leila
Yara
nato: 2000
Tentato omicidio: 10 luglio 2019
Residenza: Siegburg (NRW)
Origine: non chiaro
Bambini: probabilmente 2
L'autore del reato: il suo ex fidanzato Mehmadali A. (28 anni al momento del delitto)

Yara e Mehmadali hanno figli - non è chiaro quanti. Dal momento che lei ha solo 19 anni, è probabilmente 2. Nel febbraio 2019 si trasferisce dall'appartamento condiviso a Siegburg vicino a Bonn. Nel pomeriggio del 10 luglio, Mehmadali pugnala più volte la sua ex ragazza nel corridoio con un coltello.

Leggi la storia di Yara
Sehmuz A.
nato: 1990
Tentato omicidio: 8 luglio 2019
Residenza: Berlino-Reinickendorf
L'origine: Turchia
Bambini: no
Perpetratore: Ibrahim Y. (20 anni al momento del delitto), fratello della sua ragazza

Betül ha 23 anni e insieme al Sehmuz di 6 anni più grande. L'8 luglio 2019 il fidanzato fa visita all'appartamento della sua famiglia, ma non approvano la relazione. Entrambe le famiglie sono nemiche. La famiglia di Betül ha scelto un altro uomo per lei (Berlino nel 2019).

Leggi la storia di Sehmuz
Selda D.
nato: 2000
Omicidio: 10 luglio 2019
Residenza: Siegburg
Provenienza: Vittima: Macedonia; colpevole: Bulgaria
Bambini: 2 figli (10 mesi e 3 anni al momento del reato), era di nuovo incinta
L'autore: il suo ex fidanzato Mehmedali A. (26 anni)

Selda ha 19 anni, ha 2 figli ed è di nuovo incinta. Sembra un po' un matrimonio forzato all'età di 15 anni. Selda sta divorziando. Il 10 luglio 2019 Mehmedali vuole andare a prendere suo figlio maggiore (3 anni). Davanti al bambino pugnala la sua ex fidanzata incinta.

Leggi la storia di Selda
Gadi
nato: ?
Tentato omicidio: 12-13 luglio 2019
Residenza: Salzgitter
L'origine: Vittima: Libano; colpevole: Tunisia
Bambini: ?
Reato: un tunisino (41 anni al momento del delitto)

La notte del 12 luglio 2019, un tunisino incontra la sua ex moglie 36enne per le strade di Salzgitter alle 2 del mattino. Lei appartiene a un clan libanese, sono presenti 2 sorelle e un'altra donna imparentata. L'età delle donne è indicata tra i 20 e i 52 anni.

Leggi la storia di Gadi
Olga
nato: 1989
dato alle fiamme: 13 luglio 2019
Residenza: Colonia
L'origine: Perpetratore: Iran
Bambini: 2
Perpetratore: Jawed S. (36 anni al momento del delitto)

Jawed è sposato, probabilmente con una donna iraniana. Ha avuto una seconda moglie per 8 anni e con i suoi 2 figli. Si chiama Olga, probabilmente è russa o polacca. Nella notte del 13 luglio 2019 Jawed finge un incidente d'auto guidando la sua auto "controllata" contro un albero.

Leggi la storia di Olga
Marta
nato: 1994
Tentato omicidio: 14 luglio 2019
Residenza: Duisburg
L'origine: Perpetratore: Bulgaria
Bambini: poco chiaro, probabilmente no
L'autore: il suo fidanzato (all'epoca 23 anni)

Il 14 luglio 2019, un bulgaro di 23 anni pugnala la sua fidanzata (o moglie) di 2 anni più grande con un coltello da cucina. Quando pensa che sia morta, chiama la polizia. I poliziotti trovano la donna gravemente ferita. Dopo un'operazione d'emergenza la sua vita è ancora in pericolo.

Leggi la storia di Marta
Katera
nato: 1999
battuto: 15 luglio 2019
Posizione: Stoccarda
L'origine: Afghanistan
Bambini: probabilmente non
Perpetratore: suo fratello Wahed E. (all'epoca del reato 18 anni)

Katera è nata in Germania e sta studiando per diventare assistente dentale. La sua famiglia vive qui da 23 anni e ha 5 figli. Eppure si suppone che Katera si sia sposata sotto costrizione. Si separa dalla famiglia. Il padre è un commerciante di generi alimentari in pensione.

Leggi la storia di Katera
Nasi A.
nato: 2001
pugnalato: 16 luglio 2019
Posizione: Halle (Saale)
L'origine: Afghanistan
Bambini: probabilmente non
L'autore: il suo "fidanzato" Rami D. (30 anni al momento del delitto)

Nasi ha 18 anni e vive dal 2015 con la madre Najiba a Halle (Saale). Rami ha 30 anni e vive in Francia. Si può solo supporre che Nasi debba sposarlo. Presuppongo che si rifiuti. Il 16 luglio 2019 scoppia una rissa e Rami uccide la "sua fidanzata" con più di 30 coltellate nel suo appartamento.

Leggi la storia di Nasi
Bahar Kayhan
nato: 1986
pugnalato: 21 luglio 2019
Posizione: Lippstadt (NRW)
L'origine: Turchia
Bambini: 1 figlio, 1 figlia (7 e 11 anni)
Perpetratore: Lokman Ö. (34 anni)

Bahar e Eyup gestiscono un grill a Lippstadt-Benninghausen. Hanno un figlio insieme, Bahar una figlia maggiore da un precedente matrimonio. Nella primavera del 2019 si separeranno. Il 21 luglio 2019, Bahar consegnerà il ristorante al marito.

Leggi la storia di Bahar
Maryam H.
nato: 1998
pugnalato: 28 luglio 2019
Residenza: Zwickau / Dortmund
L'origine: Afghanistan
Bambini: 1 figlia
Perpetratore: suo marito Mokhtar H. (24 anni)

Maryam vive a Zwickau in Sassonia e nell'estate del 2019 andrà a trovare un amico nel quartiere di Dortmund a Lütgendortmund per qualche settimana. Si prende cura dei loro figli (5 e 9 anni). Probabilmente si tratta già di una fuga dal marito violento.

Leggi la storia di Maryam
Katharina
nato: 1979
Tentato omicidio: 3 agosto 2019
Residenza: Düsseldorf
L'origine: Perpetratore: Iran
Bambini: poco chiaro
Reato: il marito David D. (73 anni al momento del delitto)

Katharina e David vivono nel quartiere chic di Oberkassel a Düsseldorf. Lei sta divorziando e si sta trasferendo. Il 3 agosto 2019 è tornata nell'appartamento, è possibile prendere le sue cose.

Leggi la storia di Katharina
Julka
nato: 1964
Tentato omicidio: 5 agosto 2019
Posizione: Delmenhorst (vicino a Brema)
L'origine: Serbia
Bambini: 3 figlie, 1 figlio
L'autore: il marito divorziato (57 anni di carcere)

Julka arriva nel 1993 dalla Serbia in Germania con suo marito e le sue due figlie. Vive a Delmenhorst e ha un'altra figlia e un figlio. Stanno divorziando, presumibilmente perché sarebbe utile per la concessione dell'asilo.

Leggi la storia di Julka
Ashtar
nato: 1992
strangolato: 9 agosto 2019
Residenza: Lebach (Saarland) / Bad Salzschlirf (vicino a Fulda)
Origine: Iraq
Bambini: 2
L'autore: il marito (27 anni al momento del reato)

Ashtar, suo marito e i suoi 2 figli chiedono asilo in Germania nel gennaio 2019 e si trasferiscono a Lebach nel Saarland. Divorzia e si trasferisce da amici a Bad Salzschlirf, in Assia. In qualche modo l'ex marito la rintraccia e la soffoca fino a farle perdere i sensi nell'appartamento dei suoi amici il 9 agosto 2019.

Leggi la storia di Ashtar
Claudia
nato: 1976
Bruciato vivo: 11 agosto 2019
Residenza: Münster
L'origine: Perpetratori: probabilmente la Turchia
Bambini: 1 figlio
L'autore: il suo ex marito Ahmed J. (36 anni al momento del delitto)

Ahmed vive in un appartamento in un albergo di Münster, dove lavorava. L'11 agosto 2019 versa benzina sulla sua ex moglie e le dà fuoco. Non è chiaro perché lei si trovi nel suo appartamento e faccia il bagno la mattina presto. L'appartamento brucia completamente.

Leggi la storia di Claudia
Nafiye H. e Amir N.
nato: 1987 e 1996
pugnalato: 17 agosto 2019
Residenza: Iserlohn / Bergisch Gladbach
Origine: vittime: Kosovo e Afghanistan; colpevole: Kosovo
Bambini: almeno 1 figlia (2 mesi in quel periodo)
Perpetratore: suo marito Shpeytim H. (43 anni al momento del delitto)

Shpejtim arriva in Germania nel 2001 e ottiene un permesso di soggiorno sposando un tedesco. Nel frattempo il matrimonio è stato annullato. Shpejtim è alla ricerca di una nuova moglie in Kosovo e sposerà Nafiye nel 2013.

Leggi la storia di Amir
Brake I.
nato: 1992
assassinato: 3/4 settembre 2019
Residenza: Nottuln-Appelhülsen (Münsterland / NRW)
L'origine: Siria
Bambini: 1 figlia, 2 figli (5, 8, 10 anni)
Perpetratore: il marito Fadi I. (34 anni)

Il 4 settembre 2019, poco dopo la mezzanotte, i vicini chiamano la polizia. Reem viene trovato morto in una zona boscosa. Il corpo indica un'estrema violenza. Il marito divorziato Fadi si è poi suicidato, probabilmente gettandosi sotto un treno.

Leggi la storia di Reem
Mine O.
nato: 1993
strangolato: 7 settembre 2019
Residenza: Duisburg
L'origine: Vittima: Afghanistan; colpevole: Turchia
Bambini: 1 figlio (5 anni a quel tempo)
Perpetratore: il marito Ercan E. (28 anni)

Mine è una donna abbastanza moderna, assistente del medico, ma non funziona. La sua famiglia è afgana, la mia ha anche un passaporto tedesco. Dal 2013 è sposata con l'assistente logistico Ercan. La sua famiglia viene dalla Turchia. Anche lui ha un passaporto tedesco.

Leggi la storia di Mine
Aysa
nato: 1988
Tentato omicidio: 8 settembre 2019
Posizione: Hannover
Origine: probabilmente Turchia
Bambini: 2 (a quel tempo 11 e 13 anni)
Perpetratori: il marito Ibrahim J. (33 anni)

Aysa (di cui non si conosce il vero nome) ha 31 anni. Lei e suo marito Ibrahim hanno 2 figli di 11 e 13 anni. Questo suggerisce un matrimonio forzato. L'8 settembre 2019 Ibrahim pugnala la moglie nell'appartamento condiviso ad Hannover-Vahrenwald. Lei fugge attraverso la finestra del bagno verso il cortile.

Leggi la storia di Aysa
Mira
nato: 2003
Assassino ordinato: 8 settembre 2019
Posizione: Hannover
Origine: Iraq / Curdi / Yazidi
Bambini: no
L'autore: suo fratello (24 anni al momento del delitto)

La famiglia di Mira arriverà dall'Iraq in Germania nel 2014. Quando avrà 15 anni, sposerà un cugino a lei sconosciuto. Nel marzo 2019 viene annunciato il "fidanzamento" con la ventitreenne. Segue una causa per stupro, che si conclude con la condanna della "fidanzata" per aggressione.

Leggi la storia di Mira
Helin
nato: 1976
Tentato omicidio: 20 settembre 2019
Posizione: Bielefeld
Origine: non chiaro
Bambini: vari
L'autore: il suo ex fidanzato (45 anni al momento del delitto)

Nel settembre 2018 Helin divorzierà dal suo fidanzato. Il 20 settembre 2019 la aspetterà su un binario della stazione della metropolitana Jahnplatz a Bielefeld. La afferra per la testa. Poi le pianta un coltello in faccia e in testa.

Leggi la storia di Helin
Günay Ü.
nato: 1985
pugnalato a morte: 10 ottobre 2019
Residenza: Francoforte/M.
L'origine: Turchia
Bambini: poco chiaro
L'autore del reato: il suo ex fidanzato Sam M. (43 anni)

Il 10 ottobre 2019 Sam uccide la sua ex fidanzata Günay con decine di coltellate. Si dice che i due fossero separati, ma che vivessero ancora insieme. Quella sera comprano un coltello da cucina al supermercato. Nel parcheggio di Francoforte-Bornheim Sam lo usa come arma del delitto.

Leggi la storia di Günay
Vera
nato: 1987
Tentato omicidio: 12/13 ottobre 2019
Residenza: Amburgo
L'origine: Perpetratore: Serbia
Bambini: 1 figlio (3 anni)
L'autore: il suo ex fidanzato Zeljko M. (43 anni)

Nella notte del 13 ottobre 2019 Zeljko entra dalla porta del balcone dell'appartamento della sua ex fidanzata ad Amburgo-Heimfeld. La pugnala e cerca di tagliarle la testa. Poi ferisce il vicino di casa (61 anni), anch'egli presente.

Leggi la storia di Vera
Amar e suo fratello
nato: 2002
Tentato omicidio: 18 ottobre 2019
Residenza: Lehrte / Ahlten vicino ad Hannover
L'origine: Perpetratore: Curdo; Vittima: India
Bambini: no
Reato: il fratello (18 anni al momento del delitto) della sua ragazza

Un curdo di 18 anni non accetta che sua sorella abbia un fidanzato indiano. Anche se lui, il curdo, ha un passaporto tedesco. La famiglia indiana vive a Lehrte, vicino ad Hannover. Il 18 ottobre 2019 il curdo convoca 15 persone del suo clan per picchiare Amar.

Leggi la storia di Amar
Muri / Sana A.
nato: 1988
decapitato: 25 ottobre 2019
Residenza: Limburgo (Assia)
L'origine: Tunisia
Bambini: 1 figlia, 1 figlio (all'epoca 2 e 4 anni); è di nuovo incinta
L'autore del reato: il marito Imad Amdouni (34 anni al momento del delitto)

La famiglia di Imad viene dalla Tunisia. È nato in Germania, ha un passaporto tedesco e lavora come operatore di macchine. Muri (in alcuni articoli il suo nome è Sana, forse un soprannome) viene dalla Tunisia in Germania intorno al 2013 con un visto per studenti.

Leggi la storia di Muri
Arin
nato: 1978
Tentato omicidio: 6 novembre 2019
Posizione: Delmenhorst (vicino a Brema)
Origine: probabilmente Turchia / Iraq; forse curdi / Yazidi
Bambini: ?
L'autore: il marito divorziato (45 anni al momento del delitto)

Il 6 novembre 2019, un uomo ha accoltellato la moglie divorziata in una panetteria a Delmenhorst. La moglie è gravemente ferita e viene portata in ospedale, ma sopravvive. Il colpevole è stato arrestato. Non si conoscono i veri nomi delle persone coinvolte.

Leggi la storia di Arin
Magda
nato: 1991
pugnalato a morte: 26 novembre 2019
Residenza: Waldbröl (NRW)
L'origine: Perpetratore: Romania
Bambini: poco chiaro
L'autore del reato: il marito (41 anni al momento del delitto)

Il 26 novembre 2019 un uomo rumeno pugnala la moglie nel suo appartamento. Lei muore in clinica. Il colpevole viene arrestato nella tromba delle scale. Aveva ancora il coltello con sé. Non si sa nulla della nazionalità della donna, nemmeno se i due fossero rom.

Leggi la storia di Magda
Raghad Kabawa
nato: poco chiaro
pugnalato: 6 dicembre 2019
Residenza: Osnabrück
L'origine: Siria
Bambini: 1 figlia, 1 figlio
L'autore: il suo ex fidanzato Darda K. (27 anni al momento del delitto)

Raghad arriva in Germania con l'ondata di rifugiati nel 2015. Ha due figli il cui padre è morto. Incontra la siriana Darda, che non va a vivere con lei, ma spesso rimane per la notte. Ciononostante, divorzieranno.

Leggi la storia di Raghad
Ajda
nato: ?
Tentato omicidio: 13 dicembre 2019
Alloggio: Essen
Origine: probabilmente Turchia
Bambini: poco chiaro
L'autore: il suo ex fidanzato (40 anni al momento del delitto)

Ajda lavora come donna delle pulizie in una panetteria di kebab a Essen-Kray. È lì che fa le pulizie quando il 13 dicembre 2019 il suo ex fidanzato le pianta un coltello nel collo al mattino. I dipendenti chiamano il servizio di soccorso.

Leggi la storia di Ajda
Anisa
nato: 1982
pugnalato: 13 dicembre 2019
Residenza: Aschaffenburg
Origine: probabilmente Albania
Bambini: poco chiaro
L'autore: il suo ex fidanzato (55 anni al momento del delitto)

Il 13 dicembre 2019, un uomo di 55 anni pugnala a morte la moglie 37enne nel suo appartamento di Aschaffenburg-Schweinheim. L'uomo è stato arrestato. Si dice che la donna provenga dall'Albania. Non si sa nient'altro, il resto sono solo congetture.

Leggi la storia di Anisa
Samar Al-D.
nato: 1990
pugnalato: 16 dicembre 2019
Residenza: Berlino-Spandau
Origine: Iraq, presumibilmente curdi
Bambini: 1 figlia, 1 figlio (3 e 5 anni con il reato)
L'autore: il suo ex fidanzato Rebwar B. (36 anni)

Samar e Rebwar arrivano in Germania dall'Iraq. Vivono a Berlino-Spandau, hanno una figlia e un figlio. Nell'autunno del 2019 si separano, probabilmente in seguito a una relazione seriamente violenta.

Leggi la storia di Samar
Maryam
nato: 1993
pugnalato: 25 dicembre 2019
Residenza: Idstein (Assia)
L'origine: Afghanistan
Bambini: 1 figlio (3 anni)
Perpetratore: il marito Ghafur M. (31 anni)

All'età di 15 anni Maryam ha sposato suo cugino Ghafur. Più tardi viene in Germania e lavora in assistenza geriatrica. Hanno un figlio e vivono a Idstein, nel sud dell'Assia. Nel novembre 2019 Maryam sta divorziando.

Leggi la storia di Maryam
Jeta
nato: 1986
pugnalato: 27 dicembre 2019
Residenza: Heilbronn (Baden-Württemberg)
L'origine: Kosovo
Bambini: 7
L'autore: il marito (44 anni al momento del delitto)

Jeta ha già 7 figli all'età di 33 anni. Suo marito l'ha pugnalata il 27 dicembre 2019. Lei muore, il colpevole va alla polizia. I bambini erano nell'appartamento durante il delitto, ma non hanno visto l'omicidio. Sono affidati all'assistenza dei giovani.

Leggi la storia di Jeta
Aliya
nato: 1970
Tentato omicidio: 29 dicembre 2019
Posizione: Schlangenbad (vicino a Wiesbaden)
L'origine: Perpetratore: Turchia
Bambini: poco chiaro
L'autore del reato: il marito (57 anni al momento del delitto)

Il 29 dicembre 2019 un uomo pugnala al collo della moglie a Schlangenbad-Georgenborn. Chiama la polizia e sostiene che sua moglie è rimasta ferita in un incidente. La donna viene portata in ospedale, viene sottoposta a un intervento chirurgico d'urgenza e sopravvive.

Leggi la storia di Aliya
Ajda e Mohamed
nato: 2017, 2018
Assassinato: 10 marzo 2019
Posizione: Bielefeld
L'origine: Perpetratore: Turchia
Bambini: sono essi stessi bambini piccoli
Perpetratori: il loro padre Süleyman G. (41 anni)

Il 10 marzo Süleyman pugnala i due bambini nel loro appartamento. La madre non è presente al momento del delitto. Si ferisce e poi chiama l'ambulanza. Confessa di aver tagliato la gola ai suoi figli con un coltello da cucina.

Leggi la storia di Ajda
Isa
nato: 1994
Tentato omicidio: 2019
Posizione: Bielefeld
Origine: Perpetratore: Cittadinanza greca e italiana
Bambini: poco chiaro
L'autore: il suo ex fidanzato (27 anni al crimine)

Il 4 maggio 2019, un uomo accoltella la sua ex fidanzata a Bielefeld-Stieghorst sulla strada pubblica vicino al suo appartamento. La vittima è gravemente ferita quando raggiunge l'ospedale e sopravvive. Il colpevole viene arrestato.

Leggi la storia di Isa
Xena Wilhelm
nato: 1973
pugnalato a morte: 10 giugno 2019
Residenza: Wolfsburg
L'origine: Ucraina
Bambini: 2
L'autore: il marito divorziato (47 anni)

Xena viene con suo marito e 2 figli dall'Ucraina in Germania. Divorzia nel 2019, annulla l'affitto dell'appartamento comune di Wolfsburg e vuole trasferirsi a Bochum. Il lunedì di Pentecoste 2019 il marito la pugnala 22 volte.

Leggi la storia di Xena
Hassan
nato: poco chiaro
Tentato omicidio: estate 2019
Residenza: Mannheim
L'origine: Giordania
Bambini: poco chiaro
Perpetratori: il fratellastro (metà 20) della sua ex fidanzata

Nell'estate del 2019 un giordano invia alla famiglia in Giordania le foto della sua ragazza. Nelle foto la donna non è velata. Ha due figli piccoli con un ex marito, con il quale potrebbe ritrovarsi più tardi.

Leggi la storia di Hassan
Eda
nato: 1995
Tentato omicidio: 2 settembre 2019
Residenza: Maintal (vicino Hanau)
Origine: non chiaro
Bambini: poco chiaro
L'autore: il suo fidanzato (35 anni al momento del reato)

La mattina presto del 2 settembre 2019, un uomo spara alla sua ragazza in testa sulla strada aperta di Maintal-Dörnigheim. La vittima è gravemente ferita e viene portata in ospedale, viene sottoposta a un intervento chirurgico d'urgenza e sopravvive.

Leggi la storia di Eda
Sabina
nato: 1968
Tentato omicidio: 3 settembre 2019
Residenza: Uetze-Krätze (vicino ad Hannover)
Provenienza: Vittima: Germania; Reato: Repubblica Dominicana
Bambini: poco chiaro
L'autore del reato: l'ex marito Danilo (33 anni al momento del delitto)

Danilo ha 33 anni ed è noto alla polizia. Ha un passaporto domenicano e uno tedesco. Quest'ultimo probabilmente a causa del suo matrimonio con Sabine, che ha 18 anni di più. Un articolo di giornale la descrive più tardi come "un'amministratrice d'affari qualificata e molto ben curata".

Leggi la storia di Sabine
Posted in Delitto d'onore, Indagine, Innovazione, Tentato omicidio and tagged .