Testimonianza 156 su 225 nel caso di omicidio Narges Achikzei

Famiglia
In una dichiarazione molto emozionante in aula ieri, Haroen ha descritto quegli ultimi minuti dell'amore della sua vita, Narges. Ho guidato subito verso lo Zeist. Non poteva essere buono. Al Geroflat vede camion dei pompieri e della polizia. Vuole solo una cosa. Alla donna più bella della sua vita, Narges. La sente ancora chiamare il suo nome. La vede solo nel centro ustionati di Rotterdam. Bruciato all'80%. Era tutto per me. Ho vissuto per lei. Tenerla in vita, ho gridato ai medici. Così posso dirvi quanto la amo. Ma la sua vita non è più salvabile. Hanno dovuto lasciarla andare. Mi sono seduto con la testa ai piedi del letto d'ospedale e ho guardato il monitor del cuore. Il suo cuore batteva ancora, per me. Ho guardato fino a quando non c'era solo una linea retta per vedere

Posted in Assassinio Narges Achikzei, Autorità olandesi, Indagine, informatore, Innovazione and tagged , , , , , .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *